PUMA
Istituto per le Tecnologie Didattiche     
Chiappini G., Pedemonte B., Robotti E. Mathematical teaching and learning environment mediated by ICT. In: Information and Communication Technology and the Teacher of the Future: IFIP TC3/WG3.1 Working Conference (Melbourne, Australia, 27-31 January 2003). Proceedings, pp. 217 - 228. C. Dowling, K-W. Lai (eds.). Kluwer Academic Publishers, 2003.
 
 
Abstract
(English)
abstract not available
Abstract
(Italiano)
Quali modelli possono aiutare nella progettazione di nuovi sistemi educativi per l'apprendimento della matematica? Come definire le proprietą da incorporare in tali sistemi e le funzioni didattiche che posson essere ad essi associate? Quali riferimenti cognitivi ed epistemologici occorre considerare per far si che le caratteristiche di visualizzazione, computazione e interattivitą di tali sistemi siano efficaci sul piano didattico? Questo lavoro affronta queste problematiche e fornisce un modello, radicato nel quadro storico-culturale ispirato da Vygotsij, per orientare la progettazione di sistemi educativi finalizzati all'apprendimento in campo matematico. In particolare il modello propone strategie di apprendimento in cui il tradizionale approccio simbolico-ricostruttivo si integra e si complementa con un approccio di tipo percettivo-motorio. Nel lavoro il modello viene presentato con riferimento allo sviluppo di due micromondi: 1."Frazioni" , un ambiente per l'esplorazione delle proprietą dei numeri razionali, la realizzazione di congetture circa tali proprietą e la loro validazione empirica 2. "manipolatorer aritmetico-simbolico", un ambiente che consente di avvicinare gli studenti alla manipolazione simbolica attraverso un approccio percettivo-motorio.
Subject Progettazione software educativo
Quadro storico-culturale
Percettivo-motorio e simbolico-ricostruttivo
Ri-configurazione oggetto di insegnamento
Apprendimento matematico


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional