PUMA
Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione     
Miori V., Russo D. Definizione architettura del middleware SHELL: considerazioni sulle modalitą di interazione tra gli HOST. Technical report, 2016.
 
 
Abstract
(English)
The SHELL architecture provides for one or more real systems able to act as a bridge for the communication between the devices belonging to the different HOSTs, even if they are uneven. Its goals are to enable: 1. the management of the devices inside the environment by ensuring the co-existence and the interaction even among those who access the network using different protocols; 2. the increase of the capabilities achievable by the home automation network in comparison to those provided by the traditional model (simple sensor-actuator interaction). The HOST is an added value to the traditional home automation model in order to make it more efficient. Generally it is a common personal computer connected in the environment to one or more networks of devices with the aim to monitor their status (receiving their notifications) and to send commands to be executed. The tasks that the SHELL framework will have to be able to carry out can be summarized in: 1. necessary features to control different home automation systems using a single high-level communication protocol; 2. necessary functionalities allowing the automation internetwork (interaction between devices belonging to different home automation systems).
Abstract
(Italiano)
L'architettura SHELL prevede uno o pił sistemi reali capaci di fare da ponte per la comunicazione tra i dispositivi appartenenti agli HOST, anche se essi sono disomogenei. I suoi obiettivi sono quelli di permettere: 1. la gestione dei dispositivi presenti nell'ambiente assicurando la convivenza e l'interazione anche tra quelli che accedono alla rete con protocolli diversi; 2. un'espansione delle funzionalitą realizzabili dalla rete domotica rispetto a quelle fornite dal modello tradizionale (semplice interazione sensore-attuatore). L'HOST rappresenta un valore aggiunto che si va a sommare al tradizionale modello domotico al fine di renderlo pił funzionale. In genere si tratta di un comune personal computer connesso a una o pił reti di dispositivi presenti nell'ambiente con lo scopo di monitorare il loro stato (ricevendo le loro notifiche) e di inviare comandi da eseguire. I compiti che il framework SHELL dovrą essere in grado di svolgere si possono riassumere in: 1. funzionalitą necessarie per controllare diversi sistemi domotici utilizzando un unico protocollo di comunicazione di alto livello; 2. funzionalitą necessarie per permettere l'automazione internetwork (interazione tra dispositivi appartenenti a sistemi domotici differenti).
Subject Home automation
Interoperability
Shell
DogOnt
Ontology
XML
D.2.12 SOFTWARE ENGINEERING. Interoperability


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional