PUMA
Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione     
Isoni G. Estensione della piattaforma ZB4O (ZigBee for OSGi) per accesso ai sensori tramite interfacce mobili.
 
 
Abstract
(English)
Con il termine Smart Environment (SE) [1] si fa riferimento ad un ambiente fisico capace di acquisire dati relativi ad esso e alle persone che si trovano all'interno dell'ambiente stesso. Esempi di SE sono Smart Home, strutture sanitarie e spazi pubblici come piazze, gallerie, terminal aeroportuali. I dati acquisti all'interno di uno SE, che descrivono l'ambiente, prendono il nome di informazione di contesto (context-information). Lo scopo di uno SE è quindi quello di sfruttare l'informazione di contesto acquisita, al fine di migliorare l'esperienza degli utenti all'interno dello SE stesso, (domotico, industriale o sanitario), automatizzando diverse operazioni o permettendo all'utente di controllarne diversi aspetti. Un esempio di utilizzo dell'informazione di contesto è un sistema per l'automazione di una Smart Home. In questo caso un sensore di luminosità permette di rilevare periodicamente l'intensità luminosa e tale informazione è utilizzata per aprire/chiudere le alette delle persiane o di accendere le luci presenti nello SE. Analogamente, si pensi ad un utente che sia in grado di controllare a distanza tutte le luci presenti nello SE, senza agire fisicamente su di esse. L'utente deve quindi essere in grado di poter controllare i dispositivi a distanza per mezzo di dispositivi mobili, dal proprio PC o tramite l'uso di telecomandi appositi.
Subject ZigBee for OSGi
ZB4O
Wireless Sensor Networks
REST
C.2 COMPUTER-COMMUNICATION NETWORKS


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional