PUMA
Istituto di Scienze Marine     
Pavanello G., Magrassi R., Garaventa F., Cappello M., Mollica A., Mollica A., Mollica A., Faimali M. Il monitoraggio della crescita del biofilm come strumento di ottimizzazione dei trattamenti di pulizia delle tubazioni industriali. In: Giornate di studio "Ricerca e Applicazione di Metodologie Ecotossicologiche in Ambienti Acquatici" (Livorno, Italy, 20-22 October 2010). Abstract, article n. 1. ISPRA e CIBM (eds.). ISPRA, 2010.
 
 
Abstract
(English)
Lo sviluppo del biofilm batterico rappresenta un grave problema in numerosi ambiti, ed i trattamenti chimici per limitane lo sviluppo hanno spesso ricadute ambientali di un certo rilievo. La possibilità di monitorare lo sviluppo del biofilm per ottimizzare i trattamenti sia dal punto di vista della concentrazione che dei tempi di trattamento consentirebbe una sostanziale diminuzione dell'impatto ambientale di questi biocidi. In questa prospettiva è stato sviluppato un nuovo biosensore (ALVIM) in grado di misurare online l'attività elettrochimica del biofilm naturale (marino e d'acqua dolce) proporzionalmente alla frazione di superficie ricoperta dai batteri. In questo modo è possibile monitorare la percentuale di ricoprimento del biofilm adattando la strategia di trattamento. I risultati presentati in questo lavoro, ottenuti testando il sistema ALVIM in ambito industriale, mostrano che la risposta veloce ed accurata fornita da questo sensore può essere utilizzata per ottimizzare i trattamenti di pulizia all'interno delle pipeline. Ciò ha permesso, nel caso oggetto di studio, di ridurre l'utilizzo del biocida (cloro) di oltre il 90%, con notevoli vantaggi sia dal punto di vista economico che ambientale.
Subject trattamento acque


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional