PUMA
Istituto di Scienze Marine     
Marini M. Le mucillagini dell'Adriatico: un fenomeno naturale?. In: Esercitazioni della Accademia Agraria in Pesaro, vol. 36 pp. 51 - 80. Accademia Agraria in Pesaro, 2005.
 
 
Abstract
(English)
Negli ultimi 25 anni (1980-2004) il fenomeno delle mucillagini si è manifestato in maniera estesa su tutto l'Adriatico centro settentrionale per ben 13 volte, in media un anno ogni due. Il fenomeno era già noto sin dal 1729, come risulta dai documenti di Giovanni Bianchi (Raccolta d'Opuscoli scientifici e Filologici, Venezia 1746), identificato come "cosa moccicchiosa" manifestatasi durante un lungo periodo, primaverile-estivo, con assenza di burrasche e con notevole fioritura algale, tanto è che i pescatori si preoccupavano perché le reti si sporcavano ed oltre alla maggior fatica, non si riusciva a prendere il pesce. Sin dalle prime evidenze una delle preoccupazioni della popolazione della riviera adriatica riguardava la salubrità delle acque e dei prodotti ittici. I Magistrati con vari avvisi pubblici, a partire dalla seconda metà dell'ottocento, rassicurarono la popolazione sulla qualità dei prodotti ittici messi in commercio. Visto il preoccupante manifestarsi delle mucillagini, il Ministero dell'Ambiente e del Territorio, nel 1999, incaricò le istituzioni scientifiche italiane, di monitorare il fenomeno al fine di individuarne le principali cause che ne determinano la formazione. A tale scopo affidò all'Istituto Centrale per le Ricerche Applicate al Mare il compito di coordinare il programma di ricerca denominato MAT (monitoraggio e studio delle Mucillagini dell'Adriatico e del Tirreno).
Abstract
(Italiano)
Negli ultimi 25 anni (1980-2004) il fenomeno delle mucillagini si è manifestato in maniera estesa su tutto l'Adriatico centro settentrionale per ben 13 volte, in media un anno ogni due. Il fenomeno era già noto sin dal 1729, come risulta dai documenti di Giovanni Bianchi (Raccolta d'Opuscoli scientifici e Filologici, Venezia 1746), identificato come "cosa moccicchiosa" manifestatasi durante un lungo periodo, primaverile-estivo, con assenza di burrasche e con notevole fioritura algale, tanto è che i pescatori si preoccupavano perché le reti si sporcavano ed oltre alla maggior fatica, non si riusciva a prendere il pesce. Sin dalle prime evidenze una delle preoccupazioni della popolazione della riviera adriatica riguardava la salubrità delle acque e dei prodotti ittici. I Magistrati con vari avvisi pubblici, a partire dalla seconda metà dell'ottocento, rassicurarono la popolazione sulla qualità dei prodotti ittici messi in commercio. Visto il preoccupante manifestarsi delle mucillagini, il Ministero dell'Ambiente e del Territorio, nel 1999, incaricò le istituzioni scientifiche italiane, di monitorare il fenomeno al fine di individuarne le principali cause che ne determinano la formazione. A tale scopo affidò all'Istituto Centrale per le Ricerche Applicate al Mare il compito di coordinare il programma di ricerca denominato MAT (monitoraggio e studio delle Mucillagini dell'Adriatico e del Tirreno).
Subject biogeochemistry


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional