PUMA
Istituto di Scienze Marine     
Marini M., Fornasiero P., Artegiani A. Principali parametri fisici e chimici della fascia costiera del promontorio del Conero. In: Quaderni dell'Isituto Ricerche Pesca Marittima, vol. 1 pp. 61 - 73. ns1. CNR - Isituto Ricerche Pesca Marittima, 2003.
 
 
Abstract
(English)
L'area centrale dell'Adriatico, in particolare la fascia costiera del Promontorio del Monte Conero, Ŕ influenzata dalle correnti che, fluendo verso Sud lungo la costa italiana, trasportano le acque continentali provenienti dai grandi fiumi del Nord Italia, in particolare dal Po. Tali acque continentali influenzano le dinamiche fisiche e chimiche ed i processi biologici, condizionando la cir-colazione e l'apporto di nutrienti (Degobbis e Gilmartin, 1990; Zoppini et al., 1995; Marini et al., 2000). In estate queste acque formano un esteso strato superficiale sopra il termoclino e in inverno formano uno strato pi¨ costiero a causa della forte corrente costiera, la cui circolazione nell'Adriatico Ŕ fortemente influenzata dai venti, con signifi-cative differenze tra i regimi ventosi in estate e in inverno (Artegiani et al., 1993; Russo e Artegiani, 1996; Artegiani et al., 1999). L'oceanografia del sistema Adriatico Ŕ stata studiata da numerosi ricercatori (Zore-Armanda, 1956; Buljan e Zore-Armanda, 1976; Revelante e Gilmartin, 1977; Artegiani e Azzolini, 1981; Artegiani et al., 1981; Orlic et al., 1992; Artegiani et al., 1997). Questo lavoro sintetizza i risultati ottenuti dalle ricerche condotte dal reparto di Oceanografia dell'IRPEM-CNR di Ancona nel periodo 1999-2000 nell'intera fascia costiera del Monte Conero (Fig. 1) e nel periodo 1982-1990 nel transetto di Portonovo. Lo scopo della ricerca Ŕ stato quello di studiare la variabilitÓ annuale e interannuale dei principali parametri idroČlogici della costa del Monte Conero, mettendo in luce l'evoluzione dell'ecosistema costiero di Portonovo attraverso il confronto dei dati fisici e chimici del 1999-2000 con quelli relativi agli studi precedenti.
Abstract
(Italiano)
L'area centrale dell'Adriatico, in particolare la fascia costiera del Promontorio del Monte Conero, Ŕ influenzata dalle correnti che, fluendo verso Sud lungo la costa italiana, trasportano le acque continentali provenienti dai grandi fiumi del Nord Italia, in particolare dal Po. Tali acque continentali influenzano le dinamiche fisiche e chimiche ed i processi biologici, condizionando la cir-colazione e l'apporto di nutrienti (Degobbis e Gilmartin, 1990; Zoppini et al., 1995; Marini et al., 2000). In estate queste acque formano un esteso strato superficiale sopra il termoclino e in inverno formano uno strato pi¨ costiero a causa della forte corrente costiera, la cui circolazione nell'Adriatico Ŕ fortemente influenzata dai venti, con signifi-cative differenze tra i regimi ventosi in estate e in inverno (Artegiani et al., 1993; Russo e Artegiani, 1996; Artegiani et al., 1999). L'oceanografia del sistema Adriatico Ŕ stata studiata da numerosi ricercatori (Zore-Armanda, 1956; Buljan e Zore-Armanda, 1976; Revelante e Gilmartin, 1977; Artegiani e Azzolini, 1981; Artegiani et al., 1981; Orlic et al., 1992; Artegiani et al., 1997). Questo lavoro sintetizza i risultati ottenuti dalle ricerche condotte dal reparto di Oceanografia dell'IRPEM-CNR di Ancona nel periodo 1999-2000 nell'intera fascia costiera del Monte Conero (Fig. 1) e nel periodo 1982-1990 nel transetto di Portonovo. Lo scopo della ricerca Ŕ stato quello di studiare la variabilitÓ annuale e interannuale dei principali parametri idroČlogici della costa del Monte Conero, mettendo in luce l'evoluzione dell'ecosistema costiero di Portonovo attraverso il confronto dei dati fisici e chimici del 1999-2000 con quelli relativi agli studi precedenti.
Subject Biogeochemistry


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional