PUMA
Istituto di Storia dell'Europa Mediterranea     
Meloni M. G. Ufficiali regi della Corona d'Aragona in Corsica tra Tre e Quattrocento, in La Corona catalano-aragonesa i el seu entorn mediterrani a la baixa edat mitjana. In: Anuario de Estudios Medievales, vol. 58 pp. 167 - 184. M.T. Ferrer i Mallol-J. Mutgé i Vives-M. Sánchez Martínez, 2005.
 
 
Abstract
(English)
The article is framed in an ampler search on the relationships between the Crown in Aragon and Corsica in the centuries XIV-XV through the sources of the file of the Crown in Aragon of Barcellona, thematic that has had little space in the historiography related to the Mediterranean expansion of the Crown in Aragon. Corsica, granted in feud, together with Sardinia, from the pope Bonifacio VIII to the king Giacomo II in 1297, in reality you/he/she was never conquered, but it represented for the sovereigns Catalan Aragonese a problem irrisolto for the whole XV century. The assignment to hold you live the regal rights in the island, formally under the Genoese dominion, the party was submitted local Catalan to thread and to figures to which the official charge was given to represent the sovereign authority. The article examines the figures, the role and the activity it turns for the Crown from these regal (governors, lieutenants, viceroy) officers, in an anomalous situation, characterized by the absence of an organization territorial and administrative Aragonese Catalan on the territory of Corsica.
Abstract
(Italiano)
L'articolo si inquadra in una ricerca più ampia sui rapporti tra la Corona d'Aragona e la Corsica nei secoli XIV-XV attraverso le fonti dell'Archivio della Corona d'Aragona di Barcellona, tematica che ha avuto poco spazio nella storiografia relativa all'espansione mediterranea della Corona d'Aragona. La Corsica, concessa in feudo, insieme alla Sardegna, dal papa Bonifacio VIII al re Giacomo II nel 1297, in realtà non venne mai conquistata, ma rappresentò per i sovrani catalano aragonesi un problema irrisolto per tutto il XV secolo. Il compito di tenere vivi i diritti regi nell'isola, formalmente sotto il dominio genovese, venne affidato al partito filo catalano locale e a figure alle quale si dava l'incarico ufficiale di rappresentare l'autorità sovrana. L'articolo esamina le figure, il ruolo e l'attività svolta a favore della Corona da questi ufficiali regi (governatori, luogotenenti, vicerè), in una situazione anomala, caratterizzata dall'assenza di un'organizzazione territoriale e amministrativa catalano aragonese sul territorio corso.
Subject Corona d'Aragona
Corsica
ufficiali regi


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional