PUMA
Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione     
Benvenuti L. Algoritmi EM per la ricostruzione tomografica di immagini. Progetto finalizzato sistemi informatici e calcolo parallelo. Internal note IEI-B4-43, 1993.
 
 
Abstract
(English)
No abstract available
Abstract
(Italiano)
I metodi che consentono la ricostruzione di un'immagine a partire dalle sue proiezioni sono classificabili fondamentalmente in due categorie: metodi analitici e metodi algebrici. I primi sono essenzialmente approssimazioni numeriche di formule di inversione analitiche e deterministiche quali, ad esempio, quella proposta da Radon nel 1917 che consente di ricostruire una funzione sfruttando i valori dei suoi integrali di linea calcolati lungo vari percorsi. L'algoritmo indicato in letteratura con la sigla EM che sta per Expectation-Maximization fu introdotto in forma generale da Dempster, Laird e Rubin in un articolo del 1977, ma varie versioni dell'algoritmo con applicazione a particolari problemi erano già state presentate molti anni prima. L'algoritmo EM o la sua generalizzazione (GEM), è stato presentato come un procedimento iterativo capace di calcolare stime ML e MAP. Tale procedimento consiste nel trasportare il problema della stima in uno spazio di parametri ove esso risulti più semplice da risolvere.
Subject Image
I.4.5 Image processing and computer vision. Reconstruction


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional