PUMA
Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione     
della Maggiore R., Mammini U., Perotto E., Fresco R. Metodologia GIS per indagini epidemiologico-ambientali. In: GISITINERA 2001 - Incontro regionale sui sistemi informativi territoriali e cartografia negli enti pubblici in Toscana (Livorno, 6 dicembre 2001).
 
 
Abstract
(English)
No abstract available
Abstract
(Italiano)
Il Consiglio Nazionale delle Ricerche sta svolgendo su incarico e con il supporto del Comune di Pisa una campagna di indagini epidemiologiche ed ambientali nell’ area sud-est del Comune stesso, caratterizzata dalla presenza di un inceneritore di Rifiuti Solidi Urbani. Lo scopo del progetto e’ di approfondire la conoscenza sulle caratteristiche ambientali nell' area circostante all' impianto di incenerimento, rapportandole allo stato di salute della popolazione residente nella zona. Partecipano alla campagna tre istituti del CNR: Fisiologia Clinica, Chimica del Terreno e Cnuce. Collaborano al progetto l’ Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana (ARPAT), l’ Unita’ Sanitaria Locale (USL 5), l’ Università di Pisa (dipartimento di Scienze dell’ Uomo e dell’ Ambiente). Ogni soggetto partecipante svolge indagini specifiche del proprio settore disciplinare, cosicche’ a fine campagna saranno stati raccolti dati, riferibili al territorio in esame, relativamente a: • lo stato di salute generale della popolazione (malattie e sintomi dei soggetti); • le caratteristiche dei ricoveri ospedalieri; • l’ andamento della mortalita’ negli ultimi dieci anni; • la presenza di metalli pesanti nel terreno; • la caratterizzazione chimico-fisica dei suoli; • la qualita’ dell’ aria, mediante centraline di rilevamento tradizionali; • la presenza di Sostanze Organiche Volatili nell’ aria; • la qualita’ delle acque superficiali (fossi); • la qualita’ delle acque sotterranee (pozzi). I dati che costituiscono questi insiemi sono molto eterogenei ma sono riferibili tutti a luoghi precisi del territorio in esame: per alcuni (es. residenze dei soggetti dell’indagine epidemiologica) la georeferenziazione e’ ottenibile direttamente con operazioni GIS sulla ricca cartografia di riferimento, per altri e’ opportuno ricorrere al GPS. In ogni caso ciascun insieme puo’ essere schematizzato come un livello informativo geografico e come tale viene posto in relazione agli altri. In quest’ ottica e’ stata messa a punto una metodologia GIS finalizzata all’ uso ottimale dei dati che vengono raccolti. La raccolta dei campioni per ogni layer e’ stata predisposta dopo aver fatto una analisi esplorativa spaziale del sito di indagine con riferimento alle suddette entita’ di interesse. Il poster illustra gli aspetti principali del lavoro svolto, mostrando come sono state valutate le caratteristiche spaziali e geografiche delle entita’ e come tale valutazione sia servita da supporto decisionale per la determinazione delle campagne di prelievo dei dati per i diversi settori.
Subject Tecnologia GIS
Dati epidemiologico-ambientali
K.4.1 Public Policy Issues


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional