PUMA
Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione     
Bertino E., Gagliardi R., Mainetto G. Una proposta per l'estensione del C++ al trattamento di oggetti persistenti. Internal note CNUCE-B4-88-005, 1988.
 
 
Abstract
(English)
Il paradigma di programmazione Orientato agli Oggetti (O-O) si sta affermando in un numero sempre crescente di campi applicativi. Per poter sfruttare al meglio questo paradigma innovativo, il programmatore deve avere a disposizione un ambiente di sviluppo costituito da strumenti fra loro integrati. Una delle carenze maggiori che dimostrano gli attuali ambienti e linguaggi o-O e' il supporto fornito alla persistenza dei dati e cioe' l'integrazione fra linguaggi O-o e i sistemi di gestione di basi di oggetti. Una possibile soluzione al problema e' basata sulla integrazione del sistema dei tipi di un linguaggio di programmazione O-O con costrutti per la definizione di schemi di basi di oggetti. Nel progetto Comandos di ESPRIT sono stati introdotti due strumenti specifici, detti Type Manager e Class Manager, aventi il compito di gestire questa integrazione. In questo articolo si dimostra come la soluzione fornita nel progetto Cornandos sia facilmente integrabile con gli esistenti linguaggi di programmazione o-o tramite l'introduzione in questi ultimi di costrutti ad hoc. Viene analizzata e ampiamente discussa una estensione del linguaggio C++ che permetta appunto di gestire oggetti persistenti sia dal punto di vista estensionale che intensionale
Subject C++


Icona documento 1) Download Document PDF


Icona documento Open access Icona documento Restricted Icona documento Private

 


Per ulteriori informazioni, contattare: Librarian http://puma.isti.cnr.it

Valid HTML 4.0 Transitional